PNRR

Il PNRR finanzia progetti dell'IISS Canudo, Marone, Galilei per innovazione e ripresa sostenibile post-Covid

Avatar utente

Personale scolastico

Cos’è il PNRR e come è finanziato?

logo di Futura

La Commissione europea ha avviato un piano di ripresa che aiuterà l’Unione europea a riparare i danni economici e sociali causati dall’emergenza sanitaria da coronavirus e contribuire a gettare le basi per rendere le economie e le società dei paesi europei più sostenibili, resilienti e preparate alle sfide e alle opportunità della transizione ecologica e digitale: un investimento sul futuro dell’Europa e degli Stati membri per ripartire dopo l’emergenza Covid-19.

Si tratta del nuovo strumento finanziario denominato Next Generation EU, un dispositivo temporaneo da 750 miliardi di euro pensato per stimolare una “ripresa sostenibile, uniforme, inclusiva ed equa”, volta a garantire la possibilità di fare fronte a esigenze impreviste, il più grande pacchetto per stimolare l’economia mai finanziato dall’UE.

In questo contesto si inserisce il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), lo strumento che traccia gli obiettivi, le riforme e gli investimenti che l’Italia intende realizzare grazie all’utilizzo dei fondi europei di Next Generation EU, per attenuare l’impatto economico e sociale della pandemia e rendere l’Italia un Paese più equo, verde e inclusivo, con un’economia più competitiva, dinamica e innovativa.

Un insieme di azioni e interventi disegnati per superare l’impatto economico e sociale della pandemia e costruire un’Italia nuova, un programma che prevede investimenti e riforme per accelerare la transizione ecologica e digitale, migliorare la formazione dei lavoratori, conseguire una maggiore equità di genere, territoriale e generazionale.

Il PNRR annovera tre priorità trasversali condivise a livello europeo (digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica e inclusione sociale) e si sviluppa lungo 16 Componenti, raggruppate in sei missioni in piena coerenza con i pilastri del Next Generation EU:

  • Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura
  • Rivoluzione verde e transizione ecologica
  • Infrastrutture per una mobilità sostenibile
  • Istruzione e Ricerca
  • Inclusione e Coesione
  • Salute

L’importo totale del PNRR, a favore dell’Italia, è di 191,5 miliardi di euro, integrati dallo Stato con risorse aggiuntive pari a 30,6 miliardi di euro attraverso il Fondo Nazionale Complementare (FNC).

Il 2026 è l’anno di conclusione dello strumento e, conseguentemente, di tutti i progetti da esso finanziati.

L’obiettivo del finanziamento è quello di costruire le basi per uno sviluppo duraturo e sostenibile dell’economia, garantendo una rapida attuazione dei progetti, attraverso una semplificazione degli strumenti per favorire un incremento della produttività.

Nel quadro di tali finanziamenti, attraverso candidature a bandi e assegnazioni, l’I.I.S.S. licei “Canudo-Marone” ITI “Galilei” ha ottenuto dal PNRR ……. €uro suddivisi tra missione ….. (…..€), missione 4 (…..€).

Di seguito sono descritte solo le misure e le componenti per cui l’istituto ha richiesto un finanziamento.

Animatori digitali 2022-2024 D.M. n. 222/2022 – Art. 2 – Nota prot. n.91698 del 31 ottobre 2022  Animatore digitale: formazione del personale interno M4C1I2.1-2022-941-P-3168

Azioni di prevenzione e contrasto alla dispersione scolastica (D.M. 170/2022) DM 170/2022 PER IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI M4C1I1.4-2022-981-P-11510 

Competenze STEM e multilinguistiche nelle scuole statali (D.M. 65/2023) DM 65/2023 LA SCUOLA CHE COSTRUISCE IL FUTURO M4C1I3.1-2023-1143-P-28294

Formazione del personale scolastico per la transizione digitale nelle scuole statali (D.M. 66/2023) DM 66 del 12 aprile 2023 Le skills per una Scuola inclusiva: Intelligenza Artificiale, approccio critico e pensiero laterale. M4C1I2.1-2023-1222-P-36481

7 percorsi sulla formazione transizione digitale, ognuno di 24 ore per docenti
6 percorsi relativi ai laboratori di formazione sul campo, ognuno di 18 ore per docenti
attivazione di una comunità di pratica con il compito di promuovere un ciclo virtuoso di ricerca-azione al fine di implementare e condividere buone pratiche nella Scuola, documentandone anche i risultati per docenti

Piano Scuola 4.0 – Azione 1 – Next generation class – Ambienti di apprendimento innovativi D.M. 218/2022 – Allegato 1 Esperienze di apprendimento nella complessità e per il cambiamento M4C1I3.2-2022-961-P-11514 

Piano Scuola 4.0 – Azione 2 – Next generation labs – Laboratori per le professioni digitali del futuro D.M. n. 218/2022 – Allegato 2  Laboratori innovativi per l’acquisizione
delle competenze digitali e professionali del futuro M4C1I3.2-2022-962-P-11512

Spazi e strumenti digitali per le STEM prot. 10812 del 13 maggio 2021 A scuola di STEM M4C1I3.2-STEM-P-1017 

16 percorsi relativi al potenziamento delle competenze STEM: per alunni
4 percorsi relativi alle competenze linguistiche (inglese) di cui: 

  • 3 per il livello B2 
  • 1 per il livello C1
per alunni
2 percorsi per il raggiungimento del livello di competenza B2 e C1 per docenti
1 percorso per la metodologia CLIL per docenti

ULTIMI BANDI PUBBLICATI

esperto laboratori cocurricolari

gruppi di lavoro PNRR

Luoghi

Istituto Tecnico Tecnologico "Galileo Galilei"

via Giuseppe Mazzini 97, Gioia del Colle

Liceo Classico "Publio Virgilio Marone"

via Roma 67, Gioia del Colle

Liceo Scientifico "Ricciotto Canudo"

via Aldo Moro, Gioia del Colle